Samsung Galaxy Z Flip

Categorie prodotto

Carrello

Samsung Galaxy Z Flip fa parte di una nuova generazione di pieghevoli. L’azienda riprende da dove era rimasta con Galaxy Fold e declina il tutto in un formato più compatto e con alcuni componenti migliorati.

Z Flip è caratterizzato da curve morbide sul profilo metallico lucido, mentre entrambe le due metà sono ricoperte di vetro, leggermente curvo sui bordi. Da chiuso lo smartphone è quasi quadrato e si tiene comodamente in mano. In più entra in qualsiasi tasca nonostante lo spessore di 17,3 millimetri. Da aperto il bordo attorno al display crea un piccolo scalino, e proteggere le pellicola in plastica che copre il display. La cerniera è stata completamente ripensata e ora ha una maggiore resistenza che permette di bloccarlo in praticamente quasi qualsiasi posizione intermedia. La sensazione di solidità è ottima e risulta migliore degli “esperimenti” precedenti. Le due metà sono perfettamente simmetriche e questo risulta estremamente gradevole esteticamente. Purtroppo lo smartphone non ha garanzia di resistenza ad acqua e polvere. In termini di ergonomia Galaxy Z Flip risulta molto comodo da utilizzare anche da aperto dove non risulta neanche eccessivamente scivoloso.

 

Galaxy Z Flip è equipaggiato con uno Snapdragon 855+ octa core da 2,95 GHz e una GPU Adreno 640. La RAM ammonta a ben 8 GB e abbiamo 256 GB di memoria interna UFS 3.0 non espandibile. Molto buona la connettività: LTE fino a 1000 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC e uscita video tramite la porta USB-C 3.1. Abbiamo anche il supporto ad una seconda SIM in formato virtuale. Non c’è il jack audio, ma c’è un lettore di impronte digitali sul lato destro dello smartphone, un po’ troppo in alto una volta che lo smartphone è aperto. Lo speaker è posizionato solo inferiormente e ha una buona qualità (ma si copre a volte con la mano quando tenete lo smartphone in verticale).

Galaxy Z Flip è dotato di una doppia fotocamera: 12 megapixel ƒ/1.8 e 12 megapixel ƒ/2.2 grandangolare. La fotocamera principale è stabilizzata e la qualità è discreta , buoni colori e un’ottima gestione delle luci. Anche con poca luce le immagini sono ancora più che accettabili e in vari casi la modalità notturna, sacrificando un po’ il tempo di scatto, riesce a migliorare lo scatto finale.  La fotocamera grandangolare è più che sufficiente e permette di sfruttare i suoi dati aggiuntivi per scattare foto in modalità ritratto: l’effetto finale è discreto, ma a volte si perdono un po’ di colori in questa modalità “Fuoco Live”.Bene anche il comparto video che permette di creare flip in 4K a 60fps.

Lo schermo principale interno è un Foldable Dynamic AMOLED plastico da 6,7 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (1080 x 2636 pixel). Il display è coperto da un sottilissimo strato in vetro che è a sua volta protetto da una parte plastica, per evitare che questo si possa rompere troppo facilmente. Il risultato è che avrete a disposizione uno schermo teoricamente più robusto nel tempo, ma comunque molto sensibile ai graffi. Supporta anche l’HDR10+. C’è poi un secondo schermo esterno da 1,1 pollici con risoluzione 112 x 300 pixel. Il display risulta ben visibile sotto qualsiasi condizione di luce.

 

La batteria è una 3300 mAh, che ci porta a fine giornata con un utilizzo non intenso , abbiamo la ricarica rapida a 15W e sopratutto, ed anche il supporto alla ricarica wireless.

Samsung Galaxy Z Flip è uno smartphone completo, ben costruito e che porta un concept finalmente nuovo alla portata di più persone. Ma comunque non di tutti: lo schermo esterno è davvero piccolo e chi lo usa assiduamente per lavoro si troverà ad aprirlo continuamente. Ma la tascabilità e l’effetto wow di questo smartphone ad oggi non sono comparabili a nient’altro e Samsung si può ancora concedere il lusso di lasciare alcune migliorie al futuro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *